Come Creare un Profumo per la Casa

La primavera si avvicina. Ci avviciniamo quindi al momento più propizio per le viole, che tra febbraio e maggio fioriscono ininterrottamente. Perchè, quindi, non cogliere l’attimo per dare un tocco profumato e naturale alla nostra casa?

Per iniziare, di che fiore parliamo? Molti forse la conosceranno come “viola del pensiero” per ciò che simboleggia nel linguaggio dei sentimenti (pensiero per l’amata/o, amore, fedeltà…). Il suo nome scientifico è Viola Odorata (o anche Viola Mammola) ed è legato all’intenso profumo che caratterizza questo fiore.

Dove la troviamo? Cresce in luoghi freschi ed erbosi, in boschi, pascoli e lungo i corsi d’acqua. Le specie selvatiche, rispetto a quelle coltivate nei giardini, possiedono una maggiore profumazione.
Come riconoscerla? Sono due le caratteristiche essenziali da ricordare: le foglie sono cuoriformi e la corolla è formata da 5 petali di forma irregolare di colore viola (anche se a volte possono presentarsi azzurri o bianchi).

Vediamo ora come preparare il profumo
Innanzitutto togli il gambo alle violette fresche e lasciale essiccare all’ombra.
Su una lastra di metallo calda metti del sale finissimo da tavola e quando è perfettamente asciutto uniscilo con i petali di viola. Metti tutto all’interno di una bottiglietta di vetro con tappo.
Per profumare a lungo gli ambienti basta che versi questo preparato su un piattino; in alternativa puoi utilizzarlo anche per profumare cassetti e armadi, magari ponendolo in dei sacchettini, come spiegato in questa guida su Casalingaperfetta.com.

In questo modo la casa sarà profumata.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *