Come Decorare Borsa dell’Acqua

La borsa dell’acqua calda è un oggetto di origini antiche, ma ancora oggi questa viene utilizzata con successo per riscaldare il letto. Per via del suo lungo utilizzo questa può invecchiarsi e quindi potrai decorarla rinnovandola con un bel ricamo. Segui questa guida per eseguire questo lavoro.

Occorrente
35 x 100 cm di piquè millerighe bianco
Uno scampolo di tessuto di cotone rosa e uno azzurro per le applicazioni
Filo da ricamo bianco per il punto festone e per le applicazioni
50 cm di nastrino di raso turchese alto un centimetro
Filo da ricamo
Forbici
Filo da cucito
Carta velina
Matita e spilli

Il primo lavoro che dovrai eseguire, sarà di mettere la tua borsa dell’acqua calda sulla carta velina, ma bada che sia completamente vuota e asciutta, quindi con la matita ripassa i bordi riportando la sagoma sulla velina. Una volta fatto, ritaglia questa sagoma e passa a posarla sul tessuto messo doppio. A questo punto, dovrai appuntarlo con gli spilli e disegnalo con la matita, ma non tagliare il tessuto, perché le parti superiore e inferiore del copri boule sono rifinite a punto festone.

Quando avrai eseguito questo lavoro, continua le operazioni ricavando allo stesso modo le sagome di alcuni fiorellini e delle foglie che potrai ottenere da alcune riviste o altro, quindi dovrai passare a riportarle sul tessuto. Una volta fatto, posagli sopra i modelli ottenuti e, dopo averli disegnati con la matita, ritagliali. A questo punto, appunta sulla sagoma di tessuto i fiori e le foglie imbastendoli con il filo bianco per non farli muovere.

Adesso esegui le applicazioni a punto festone con il filo da ricamo bianco e sfila le imbastiture. Giunto a questo punto, realizza i rami a punto catenella e l’interno dei fiori a punto vapore. A questo punto, continua eseguendo il punto festone lungo le aperture superiori dei due pezzi, ritaglia queste parti e cuci i tre lati del copri boule. Infine, sul davanti e sul dietro ricama anche due asole per far passare il nastrino e chiudi così il sacchetto.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *